2013-14 – 3ª Cat. FINALE Play-Off Cinigiano – Torbiera Capalbio 5-4

3ª CATEGORIA 2013-14    FINALE Play-Off  PAGANICO 25 aprile 2014

CINIGIANO – TORBIERA PAGANICO  5-4

CINIGIANO: Pobega, S. Ferrini, Fanfani, Idrizi (53′ Kaja), Tassi (92′ Valocchia), Piccioni, Panfi, T. Ferrini, Migliori (58′ Sclano), Corina (68′ Pallanti), Arzillo (61′ Oneto). A disp.: Yialdiz, Ercoli. All.: Tognotti.
TORB
IERA CAPALBIO: Amaddii, Rossi (61′ Porcarelli), Monni, Innocenti, Cardarelli (50′ Papini), Ale. Pellegrini (50′ Trillocco), Francavilla, Alb. Pellegrini, Lupinetti (50′ Trillocco). A disp.: Lottatori, Scarponi. All.: Murri.

ARBITRO: Francesco Signori, assistenti Riccardo Tafuro e Gabriele Mencagli.
RETI: 
12′ (R), 55′ (R) e 110′ Panfi, 21’ Innocenti, 28’ (R) Cardarelli, 43’ Alb. Pellegrini, 45’ Corina, 60′ Arzillo, 95′ Amaddii.
NOTE: espulso S. Ferrini all’85’.
Il Cinigiano sale in Seconda Categoria dopo una sfida avvincente. Ci sono volute due ore per avere la meglio di una Torbiera che per lunghi tratti del tempo regolamentare  ha accarezzato il sogno. Emozioni a non finire in campo e negli spalti stracolmi di tifosi che con striscioni e fumogeni hanno incitato fino alla fine i propri rispettivi beniamini. Il risultato è stato continuamente ribaltato e incerto fino alla fine quando i biancocelesti del Cinigiano hanno potuto indossare le magliette con la scritta “la 2ª ci aspetta, Scusate il ritardo”. Anche lo sportivissimo pubblico gialloblu come i giocatori in campo seppur con meno soddisfazione, si sono uniti alla festa applaudendosi a vicenda con gli avversari. Il Cinigiano, ha dalla sua due risultati su tre, ma non sta ai calcoli e si getta subito in avanti. Al 6′ su azione d’angolo, colpo di testa di Arzillo respinto da Amaddi, poi la difesa si salva ancora in angolo e nell’azione successiva il portiere gialloblu salva su tiro di Panfi. Al 12′ un fallo di mano in area della Torbiere è punito con un tiro dagli undici metri, Panfi trasforma e porta in vantaggio il Cinigiano. I ragazzi di Murri cambiano marcia e al 21′ tornano in parità. Punizione dalla distanza di Cardarelli non viene trattenuto da Pobega, Innocenti ne approfitta per infilare l’1-1. Si arriva quasi alla mezzora quando S. Ferrini tira via letteralmente di dosso la maglietta a Sabbatini e l’arbitro indica ancora il dischetto. Cardarelli spiazza Pobega e Torbiera in vantaggio. Il Cinigiano si smarrisce e dopo un paio di tentativi senza successo di Arzillo, al 43′ va ancora sotto. Sabbatini tocca in area per Alb. Pellegrini che elude il controllo dei difensori e insacca ancora alle spalle di Pobega. Il 3-1 pare aprire le porte ai capalbiesi, ma nel recupero del primo tempo il Cinigiano trova il gol forse più importante con Corina che risolve una mischia in area e permette ai suoi di affrontare la ripresa del gioco col minimo svantaggio. Il CInigiano ricarica le pile e al 55′ si procura un calcio di rigore molto contestato dalla Torbiera e Panfi dagli undici metri ristabilisce la parità, 3-3. Passano cinque minuti e il nuovo entrato Sclano pesca in Area liberissimo Arzillo che controlla e prima dell’arrivo degli avversari insacca alle spalle di Amaddii per il nuovo vantaggio del Cinigiano. Ora è la Torbiera che subisce il contraccolpo e i biancocelesti si limitano a gestire il vantaggio correndo qualche rischio. Al 70′ i gialloblu si rifanno minacciosi con Porcarelli che colpisce il palo interno ma il pallone ritorna in campo. A cinque minuti dalla fine S. Ferrini infortunato, nel momento di lasciare il campo ha qualcosa di troppo da dire alla panchina avversaria e si becca il rosso e i biancocelesti rimangono in dieci. Siamo nell’ultimo minuto di recupero e quando già la panchina del Cinigiano sta per lanciarsi in campo ad esultare, il portiere Amaddii salito in area avversaria trova il guizzo di testa che vale il 4-4 e un’altra mezzora di gioco. Il primo tempo supplementare va in archivio senza nulla di importante ma al minuto 110 la retroguardia gialloblu concede campo al velocissimo Panfi che fugge sulla sinistra evitando il ritorno dei difensori e batte Amaddii in disperata uscita. 5-4 e battaglia virtualmente chiusa, la Torbiera non ne ha più e il Cinigiano stringe i denti fino al triplice fischio finale per poi esplodere nella festa finale.
(© Foto LINICCHI) Per avere le FOTO per pubblicazioni editoriali ORDINA
VIETATA QUALSIASI PUBBLICAZIONE SENZA AUTORIZZAZIONE e SENZA SPECIFICARE: “da www.maremmapress.it”

Correlati