2019-20 – COPPA 3ª Cat. FINALE Rispescia – Aldobrandesca Arcidosso 1-0

FINALE COPPA 3ª CATEGORIA 2019-20
“TROFEO ROBERTO MUCCI”
Campo Sportivo “Alberto UZIELLI” PAGANICO 19 febbraio 2020

RISPESCIA – ALDOBRANDESCA ARCIDOSSO  1-0

RISPESCIA: Sabatini, Balbo, Lanziano, Mena Oliva, Troiano, Lorenzoni, Buccianti, Parrucci, Nigido, Spaghetti, Tenerini. A disp.: Maccarucci, Andolina, Bocchi, M. De Luca, V. De Luca, Fuschi, Giangrande, Balbo. All.: Fabio Ciavattini.
ALDOBRANDESCA ARCIDOSSO: Nannetti, Le. Notari, F. Tiberi, Corbari, Pasquini, Moscarini, Kante, Marzocchi, Bozcurt, A. Tiberi, Rapposelli. A disp.: Sadio, Antoni, Marzocchi, Boscagli, Pioli, Danse, Piacentini. All.: Roberto Zamperini.
ARBITRO: Stefano Giordano, assistenti Giacomo Ginanneschi e Gianluca Stella tutti di Grosseto.
RETI:
88′ Parrucci.
NOTE: 
Con un gol nel finale di Parrucci su calcio piazzato, il Rispescia si aggiudica la Coppa Provinciale di 3ª Categoria “Trofeo Roberto Mucci”. Battuta l’Aldobrandesca Arcidosso, già vincitrice in passato dello stesso trofeo. Una finale con le due squadre molto accorte, la supremazia degli amiatini nel primo tempo costringe più volte il Rispescia a salvarsi in angolo. Il portiere Sabatini si fa trovare pronto quando la formazione di Zamperini arriva al tiro, come al 20’ quando respinge di pugno su Kante. Alla mezzora Sabatini ribatte la conclusione di Corbari poi la difesa rimedia ancora in calcio d’angolo. Prima del riposo ci prova A. Tiberi dal limite ma Sabatini dice ancora di no. Nella ripresa è il Rispescia a farsi più intraprendente e al 53’ Tenerini tira sull’esterno della rete. L’Aldobrandesca replica con Marzocchi che manda alto dalla corta distanza, ma il Rispescia insiste e nel finale colpisce un palo esterno con Landi da fuori area, poi a due minuti dal 90° trova il gol della vittoria. Nigido viene atterrato al limite dell’area e Parrucci sulla conseguente punizione, con una parabola perfetta infila all’angolino alla destra di Nannetti. L’Aldobrandesca si getta in avanti e nel recupero reclama un calcio di rigore per un contatto in area giudicato regolare dall’arbitro e sulle proteste arriva il triplice fischio che fa esplodere la gioia dei ragazzi di Ciavattini che vanno a festeggiare sotto i propri tifosi, poi ad alzare la coppa.
(© Foto LINICCHI) Per avere le FOTO per pubblicazioni editoriali ORDINA
VIETATA QUALSIASI PUBBLICAZIONE SENZA AUTORIZZAZIONE e SENZA SPECIFICARE: “da www.maremmapress.it”

Correlati