VIAREGGIO CUP 2012 – Fiorentina-Cesena 1-0

 

VIAREGGIO CUP – COPPA CARNEVALE
Campo Sportivo Comunale Capannino FOLLONICA

9 febbraio 2012

FIORENTINA – CESENA  1-0

FIORENTINA: Svedkauskas, Bittante, Rozzio, Alan, Ashong, Agyei, Panatti, Acosty, Campanharo, Matos (67′ Gondo), Zohore (75′ Baccarin). A disp.: Lezzerini, Barbero, Bernardeschi, Biondi, Cenciarelli, Fossati, Magheri. All.: Semplici.
 CESENA: Tonti, Arrigoni, Paolini, Vesi, Turci, Arrigoni T., Grassi, Vandi, Lolli (62′ Filippi), Matei (81′ Cica), Sensi. A disp.: Catalan, Ginnix, Folegatti, Urso, Sottile, Brisigotti, Canini. All.: Giordani.
ARITRO: Boggi di Salerno, assistenti Annunziata di Torre Annunziata e Scala di Torre del Greco.
RETI: 84′ Canpanharo (R).
NOTE:espulsi Urso (C), Gondo (F),
Più difficile del previsto per la Fiorentina avere la meglio su un Cesena molto abbottonato che ha impostato la gara tutta sulle ripartenze. I bianconeri per tutto il primo tempo non hanno permesso agli attaccanti viola di sfruttare al meglio un paio di assist di Acosty. Troppo macchinoso è apparso il nuovo arrivato Zohore, gran fisico da area di rigore che ha patito molto i sistematici raddoppi di marcatura dei cesenati.  Al 9′ suggerimento di Agyei per Acosty fuga e tiro con Tonti che si supera salvando la propria porta. Al 16′ Zohore ha la palla buona ma tira sul corpo di Tonti in uscita. Pericoloso il Cesena al 23′ con Matei che si fa spazio in area ma viene fermato poco prima della conclusione da un tempestivo recupero di Emperur. Al 25′ è Matos a mettersi in evidenza sulla destra ma il suo tiro cross oltrepassa tutta l’area di porta e finisce sul fondo. Alla mezzora buona occasione per i viola, Acosty dopo uno scambio sulla sinistra con Campanharo guadagna il fondo e rimette al centro per Zohore il cui tiro è rimpallato dalla difesa e si perde sul fondo. Poco prima del riposo ancor Acosty entra in area sulla sinistra, si libera di L. Arrigoni e appoggia indietro per Campanharo che cerca il tocco vincente ma Tonti para.
Anche nella seconda frazione il Cesena cerca di abbassare i ritmi ricorrendo a tutti i sistemi di perdita di tempo tanto da suscitare ripetute proteste del mister viola Semplici nei confronti dell’arbitro Boggi. La Fiorentina cerca invece di stringere i tempi e subito si fa pericolosa con l’ottimo Panatti che va al tiro dal limite respinto da Tonti, riprende Campanharo che alza troppo la mira. Tambureggiante l’offensiva viola, anche Rozzio si spinge in avanti, tocco per Campanharo che tira ancora sopra alla traversa. Al 50′ Zohore entra in area evita l’uscita del portiere ma dalla linea di fondo alza troppo il cross in mezzo per Matos che non ci arriva e la difesa respinge. Poco dopo punizione per i viola, tocco per Matos che de dentro l’area sfiora il palo. Il Cesena allenta la morsa anche aiutato dalle continue interruzioni di gioco per soccorrere i propri giocatori a terra. All’83’ la Fiorentina di nuovo pericolosa, triangolo sulla sinistra dei nuovi entrati Gondo e Baccarin che tradito da un rimbalzo calcia fuori. Un rapido contropiede cesenate viene sventato da una magistrale chiusura di Ashong. Non si arrendono i viola e all’84’ bello spunto di Baccarin che entra in area sulla sinistra e viene steso da Lolli. Boggi indica il dischetto. Vane le proteste dei bianconeri e Campanharo dopo un paio di minuti spiazza Tonti e sblocca il risultato. Il Cesena ora “cerca di rimettere il tempo perso” e i gigliati si arroccano in difesa del vantaggio concedendo solo un paio di calci d’angolo nei restanti sei minuti di recupero poi portati a sette per l’espulsione di Gondo che si attardava nel lasciare il terreno di gioco. Fischio finale e Fiorentina quasi qualificata al secondo turno, basterà un pareggio contro il Vicenza per finire prima del proprio girone.

© Foto LINICCHI) Per avere le FOTO per pubblicazioni editoriali  ORDINA
VIETATA QUALSIASI PUBBLICAZIONE SENZA AUTORIZZAZIONE E SENZA SPECIFICARE: “da www.maremmapress.it”

 

Correlati